José Molina

José Molina nasce a Madrid nel 1965. Attualmente vive sul Lago di Como. All’età di undici anni ha inizio la sua formazione in diverse scuole d’arte, ma i suoi primi impulsi verso la pittura furono evidenti fin dall’età di quattro anni. A diciotto anni inizia a lavorare in pubblicità e nel frattempo completa i suoi studi all’Università di Belle Arti di Madrid. A trentacinque anni decide di tornare alle sue radici e di dedicarsi totalmente alla pittura.
Espone per la prima volta nel 2004 presso la Galleria Rubin a Milano il suo primo ciclo di opere “Morir para Vivir”. Questa prima produzione pittorica è caratterizzata da una ricerca introspettiva e psicologica molto intensa.

Tra il 2005 e il 2007 completa la sua seconda collezione “Predatores” dove sposta la sua analisi sulla relazione uomo-società. La collezione vive una ricca stagione espositiva, tra cui, a Milano una personale presso il Museo della Scienza a cura di Vittorio Sgarbi. seguono altre personali presso la Fondazione Mudima, le gallerie Ca’ di Fra e Mc2, e a Roma presso la Galleria Romberg. Dopo tre anni di bianco e nero, nel 2010 Molina realizza “Cosas Humanas”, dodici opere a olio su tavola di grandi dimensioni che espone alla Fondazione Mudima. Nel 2011 inizia a lavorare contemporaneamente a due diverse collezioni “Los Olvidados” (I Dimenticati) e “AnimaDonna”. Due collezioni molto diverse tra loro. Nella prima l’artista torna all’utilizzo della matita grassa con un ciclo di 14 opere vicine per iconografia a Predatores. La seconda collezione, che sviluppa contemporaneamente, invece si discosta molto dall’universo apocalittico e grottesco abitato sopratutto da figure maschili. L’artista sembra cercare una sorta di redenzione e la trova lì nell’anima femminile e nel femminile che alberga in ognuno di noi. Il progetto composto di circa 100 opere si configura come un “racconto” suddiviso in diciotto capitoli che vanno dalla maternità al rapporto simbiotico che lega la donna alla natura, dall’erotismo alle poesie d’amore di Pablo Neruda.

Nel 2013 inizia un ciclo di esposizioni personali e collettive presso la Fondazione Luciana Matalon di Milano, Museo Poldi Pezzoli, Spazio Oberdan e in Triennale a Milano. Presso la Real Academia de España di Roma ha avuto luogo la prima mostra antologica. Attualmente l’artista sta lavorando a diversi progetti ancora in corso d’opera: Beloved Earth (Amata Terra!) e Peccati e Virtù, nei quali la tecnica del disegno a matita grassa viene portata avanti parallelamente alla pittura ad olio creando un contrasto tra un universo più strutturato, metafisico, atemporale e un altro più liquido e in movimento. L’artista ha inaugurato un ciclo sul tema del sacro con una rappresentazione di Cristo in due opere di grandi dimensioni (240 x 200) ad olio su tavola. Molto ricca anche la produzione di serigrafie. Nota soprattutto la sua collezione “Sentimentos” che ha pubblicato nel 2011 in un libro dall’omonimo titolo edito dalla Logos. L’artista oggi è presente da un paio di anni nel mercato internazionale sia Europeo che Asiatico, attraverso un ciclo di mostre personale e fiere.

Mostra personale
“AnimaDonna” – José Molina – Hernandez Art Gallery

Mostre

Mostre

Upcoming exhibition
“Dialogo della croce” curated by Dominique Stella, Santa Maria del Tiglio Church, Gravedona, Lake Como
L’abbraccio di Cristo (solo exhibition in Como’s cathedral)

2017
AnimaDonna, Hernandez Art Gallery, Milano (solo show)
Uomini e altri demoni, Deodato Arte, Milan curated by Chiara Gatti (solo show)
Paesaggio dopo la battaglia curated by Lorenzo Canova, Reggia di Caserta (solo show)
Ricapitolando curated by Roberto Gramiccia, Plus arte Plus, Rome (group show)

2016
“Veritatis splendor: il senso del divino,” Graziani Palace, and Asset Bank, Republic of San Marino (Solo Show)
“Dolce acqua” Muma Museum, Genoa (Solo Show)

2015
“De l’amor y otros demonios” , curated by Alessandra Redaelli, Biffi Gallery, Piacenza (Solo Show)
WunderKammer Grand Tour, ART STAYS, 13th Festival of Contemporary Art, Ptuj
“Un mondo di pane”, Fabbrica del Vapore, Milano (group show)
“L’altra bellezza”, San Pietro in Atrio, Como (solo show)
Presentation of the anthological catalogue “Humanitas” and interview by Martina Mazzotta (Mazzotta Foundation), Sormani Public Library, Milan
Group Show “Shots of Bread”, Mediateca di Santa Teresa, Milan

Contemporary Art Fair, Hong Kong
Neaples Art Fair

2014
“La sconfitta della Tauromachia”, Cervantes Institute, Milan. Critical essay by Arturo Lorenzo (Solo Show)
“The World Outside, The World Inside” Ugolini Castle, Verona
“Dioses y hombres. Men and Gods”. Brenna Tosatto Villa, Lenno. (Solo Show)
“Humanity”, Fabrik Gallery, Honk Kong. (Solo Show)
L’arte spagnola a Palazzo Gallio, Gravedona ed Uniti. Curated by Mariella Casile. (Solo Show)
Bestias Humanas, Real Academia d’Espana, Roma. Curated by Rosetta Gozzini. (Solo Show)
L’arte al tempo della crisi, Triennale, Milano (Group Show)
“Non di solo pane”, Spazio Oberdan, Milan. Curated by Susanna Vallebona. (Group Show)

Honk Kong Contemporary Art Fair
Art Fair Verona

2013
Wunder Kammer, Poldi Pezzoli Museum, Milan. Curated by L. Galli and M. Mazzotta. Skira Catalogue. (Group Show) “Warriors of Light”, Contemporary Concept Art Gallery, Bologna. (Group Show)
“Los Olvidados”, Luciana Matalon Foudation, Milan curated by Rosetta Gozzini. (Solo show)
“Day by Day”, Deodato Art Gallery, Milan. (Solo Show)
“Looking Inside Out”, Rosarte Space Gallery, Rome. (Group Show)

Affordable Art Fair, Milan
Genova Art Fair
Honk Kong Contemporary Art Fair

2012
“The art of multiplying the art” – Spazio al bello, Milan. Curated by S. Vallebona. (Group Show)
“Sentimentos”, Lake Art Gallery, Dongo, Como Lake. (Solo Show)
“Eyes” Visual d’Art Gallery, Menaggio, Como Lake. (Group Show)

Art Stays, Ptuj –Slovenia
Padova Art Fair
Verona Art fair

2011
“Sentimentos” MC2 Gallery, Milan. Curated by Claudio Composti. (Solo Show)
“Sentimentos y Predatores”, Galeria Movart, Madrid. (Solo Show)
Elephant Parade, Milan. (Group Show)
Presentations of the book “Sentimentos”
Cervantes Institute, Rome
Tierra del Fuego, Madrid curated by Carmen Pascual
Libux Library, Cantù curated by Franca Castelnuovo

2010
“Cosas Humanas” Mudima Foundation, Milan. (Solo Show)
“Artists Showcase” Gallery Doppia V, Lugano, Switzerland. (Group Show)
“Water” Atelier casa perla, Dongo. (Group Show)

2009
Brixen’s Civic Museum. “Pencil of paper: artworks by Escher, Gottfried Helnwein and Jose’ Molina.”, curated by Alex Pergher.
“Lapis Ludica: 15 artists and a lapis”. Stelline Palace, Milan. Catalogue by Esseblu. Preface of Stefano Zecchi.
Castle of Pio, Carpi. “Perturbamenti del Potere” curated by Bianca Tosatti. Artworks by Witkins, Warhol, Tiziano.

Step 09 Art Fair
Mi Art Fair
Verona Art Fair
Arte Padova

2008
“Predatores”, Museum of Natural Sciences and Civic Aquarium, Milan. Curated by Vittorio Sgarbi. (Solo Show)
“6 DAYS in Madrid, 6 DAYS in Milan” – Spazio Apollo, Milan. (Solo Show)
“Líneas” (Líneas/ Flamenco and Don Quijote) – Spazio Anteo, Milan. (Solo Show)
“Predatores”, Cà di Frà Gallery, Milan curated by Gianfranco Composti. (Solo Show)
Black Hearts, SBLU Spazioalbello, Milan.

2007
“Predatores”, Romberg Gallery, Rome. Curated by Italo Bergantini. (Solo Show)
“Líneas” at Spazio “20”, Milan. (Solo Show)
“Water” at Ducale Palace, Modena. Curated by P. Donini and D. Del Moro (Solo Show)
“The animal within us”, Gallery Ca di Frà, Milan. (Solo Show)

2006
“Predatores” at the Fondazione Mudima, Milan. (Solo Show)
“Hollywood’s Eyes” and the series of “Don Quijote” Crapapelada, Milan. (Solo Show)
“Live to die” Crispi Gallery, Rome. (Solo Show)
“Predatores” – Piccola Galleria, Venice. (Solo Show)
Ediciones, Galería Clave, Murcia, Spain. (Group Show)

PADOVA Art Fair
BRESCIA Art Fair
VERONA Art Fair

2005
“Dyng to live” ,Gallery Hera Arte Contemporanea, Brescia. (Solo Show)
“Selfportraits”, Gallery Ca’ di Fra’, Milan. (Group Show)

2004
“Dyng to live”, Galleria Rubin, Milan. (Solo Show)
Presentation of the book “Ojos” which collects the works created by the artist up to 2002.

Close

 

Share